8 Giugno 2016 - Riunione AdriAtlas a Ferrara

L'8 Giugno 2016 si terrà a Ferrara la Riunione scientifica con tutti i partecipanti al Programma AdriAtlas.

L'incontro si svolgerà presso l'aula "E" del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Ferrara (Via Paradiso, 12), dalle 9.30 alle 13.00; la Riunione proseguirà nel pomeriggio, a partire dalle 14.30 si terrà presso l'aula "M", al II piano del medesimo Dipartimento.

Per seguire l'incontro in modalità streaming, con possibilità di interazione in chat, occorre applicare le seguenti indicazioni:

Collegarsi all'indirizzo unife.adobeconnect.com/adriatlas

- Entrare come ospite;
 
- Inserire nome e cognome;
 
- cliccare su "Entra nella stanza";
 
- utilizzare i browser Chrome o Firefox;
 
- se viene richiesto il download di un plug-in accettare ed installarlo (si tratta di un plug-in di Adobe per la corretta visualizzazione dell'aula).
 
Sono previsti due collegamenti in streaming nel corso della giornata:
 
1) dalle ore 11.30;
2) dalle ore 16.30.
 

 

AdriAtlas è un Programma Internazionale dell’Agenzia nazionale per la ricerca (ANR) francese, volto a creare un atlante informatizzato dell’Adriatico nell’Antichità e nell’Alto Medioevo, dal XI sec. a.C. alla metà del VIII sec. d.C.; ne fanno parte l’École française de Rome, l’Institut Ausonius di Bordeaux e il laboratorio M2ISA di Parigi. Nella prima fase di questo programma é stato studiato in particolare l’Adriatico orientale, dalla Venezia Giulia all’Albania, in collaborazione con gli Istituti Archeologici di Ljubljana (Slovenia) e di Tirana (Albania) e le università di Trieste (Italia), Pola e Zara (Croazia).

Una vasta documentazione, costituita da una prima base di oltre 500 annotazioni e commenti, è quindi stata inserita in un database collegato a un geoportale.

Questa procedura si inserisce nella continuità di un percorso iniziato con un certo numero di riunioni scientifiche, a partire dagli anni Settanta e Ottanta, ed è alla base di due convegni che hanno avuto luogo nel 2012 : uno a Bordeaux, Les cartes et l’historien, l’altro a Roma, su Les littoraux en danger e per il 2017 è prevista un'estensione dell'Atlante ai territori danubiani.

 

UA-73419276-2