Missione Archeologica Italiana ad Halmyris (Murighiol), in Romania

Il forte di Halmyris, nell’attuale Dobrugia, in Romania, è di grande interesse archeologico perché nell’Antichità aveva una privilegiata collocazione geografica, in quanto sorto sul fiume Danubio, in prossimità del Mar Nero.

 

I resti delle strutture sinora rinvenute documentano la presenza di un antichissimo insediamento fortificato geto-dacico, successivamente trasformato in emporio dai Greci. Halmyris in età romana rappresentava il punto più orientale del confine danubiano e in ragione di questo aveva un ruolo importante nell’assetto strategico-militare dell’Impero romano sulla costa occidentale del Mar Nero, divenendo uno degli approdi della classis Moesica.

Le attività di scavo ad Halmyris sono volte soprattutto alla localizzazione del porto e del vicus classicorum, la cui esistenza è attestata da iscrizioni rinvenute nel castrum.

  • Gruppo di ricerca:

Direttore della Missione Archeologica: prof. Livio Zerbini

Responsabile dello Scavo: Dr. Silvia Ripà

Responsabili delle Aree Archeologiche: Dr. Laura Audino - Paola Poli - Dr. Federica Maria Riso

 

  • Elenco degli Enti che hanno collaborato:

L.A.D. - Laboratorio sulle Antiche province Danubiane - Università di Ferrara

Ministero degli Affari Esteri Italiano.

 

Bibliografia

R. Ardevan, L. Zerbini, La Dacia romana, Rubbettino Editore, Soveria Mannelli (Catanzaro) 2007.

L. Zerbini, Les Romains en mer Noire: depuis les villes greques au lle siècle après J.-C., in “The Danubian Lands between the Black, Aegean and Adriatic Seas (7th Century BC – 10th Century AD)”, Proceedings of the fifth International Congress on Black Sea antiquities (Belgrade – 17-21 September 2013), edited by G. R. Tsetskhladze - A. Avram - J. Hargrave, Casa Editrice Archaeopress, Oxford 2015.

L. Zerbini, Les citès grecques du Pont Gauche sous Auguste, in “Ad fines Imperii Romani”. Studia Thaddaeo Sarnowski septuagenario ab amicis, collegis discipulisque dedicate, Institute of Archaeology - University of Warsaw, Warszava 2015.

M. Zahariade, Towards a historical geography of Extrema Scythiae Minoris – A land survey of the south-east shoreline of the Dunavat Penisula. Results and perspectives, in “Culti e religiosità nelle province danubiane”, Atti della II Conferenza "Roma and Danubian Provinces",  a cura di L. Zerbini, Casa Editrice I Libri di Emil, Bologna 2015, pp. 575-584.

 

Tags: Province romane Impero Romano Dacia Italici Scavi archeologici Età romana Halmyris Insediamento geto-dacico Confine danubiano Tmgovi Aspindza Murighiol Antiche province danubiane Colonizzazione e romanizzazione Studi e le ricerche interdisciplinari Storia e archeologia delle province danubiane Laboratorio di ricerca sulle antiche province danubiane L.A.D.

UA-73419276-2